Daily Tue 30 April 2019

TT Tolentino Trophy

In occasione del Motodays a Roma, sono stata invitata a partecipare al TT Tolentino Trophy, il secondo evento del calendario UISP “Le vie dei Lupi e Bisonti”, una manifestazione in fuoristrada adatta a moto sia monocilindriche che bicilindriche.

Visto il clima primaverile, ho pensato di utilizzare la mia Africa Twin con cui ho recentemente realizzato il “Social tour Perù” un viaggio in solitaria per portare aiuti umanitari nelle zone dell’Amazzonia. Il tragitto per raggiungere Tolentino sono circa 300 km di strade secondarie, voglio godermi il viaggio e ne approfitto per andare a salutare un paio di amici e visitare qualche bel borgo come Anghiari, Assisi e Bevagna.

Nel tardo pomeriggio di venerdì arrivo nel paese marchigiano e vengo subito accolta dagli organizzatori nel sontuoso “castello la rancia” sede delle operazioni preliminari. Cena conviviale con tutti partecipanti, qualche chiacchiera tra appassionati e poi a letto, la giornata è stata bella impegnativa.

La mattina, la piazza del paese è gremita dagli oltre 150 partecipanti, il passaggio sotto l’arco gonfiabile decreta la partenza di ogni pilota  che ancor prima di affrontare i favolosi sterrati della giornata odierna, dovrà esibirsi in un folcloristico fettucciato adiacente al paese.

Il sabato parto come apripista essendo considerata la madrina dell’evento, il percorso dedicato ai bisonti (quelli che utilizzano le bicilindriche) è molto vario e scorrevole, sterratoni che percorrono altipiani dove scorrazzano branchi di cavalli allo stato brado, sormontano colline  ancora imbiancate dalla neve. Scioccante invece l’attraversamento di paesini dove è ancora evidente la devastazione del terremoto, poderi diroccati dove le persone ancora vivono nelle casette di legno, nelle roulotte o nei container, un colpo al cuore!

Al rientro la sera, l’aperitivo lo facciamo nelle cantine degustando ottimi vini locali, poi ci aspetta una piacevolissima cena all’interno del castello, vengo intervistata e posso raccontare delle mie due Dakar e del “Social tour”, alcuni commensali capito il proposito dei miei ultimi viaggi, acquistano delle bandane che mi ero portata appresso, un prezioso contributo per i ragazzi che aspettano il mio ritorno in Novembre.

La domenica purtroppo mi accorgo di un cuscinetto sballato alla ruota posteriore della mia Africa Twin, questa volta parto come chiudipista, ma ben presto mi assale il pensiero che devo affrontare il viaggio di rientro e il dubbio che la situazione del cuscinetto possa peggiorare in fuoristrada, mi fa desistere e decido cosi di salutare il gruppo e tornarmene verso la mia Maremma.

E’ stata la prima volta che mi avvicinavo a  questa disciplina, questo modo di vivere lil fuoristrada con la moto che usi tutti i giorni per andare al lavoro, una esperienza stupenda che mi ha fatto conoscere tante nuove persone e un territorio affascinante. I tantissimi partenti di questa prima edizione, ripagano gli sforzi dei bravissimi organizzatori. Esperienza sicuramente da ripetere.

Testo: Silvia Giannetti - Social Tour Perù

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più