Test and previews Thu 31 March 2022

Nuovi pneumatici Metzeler Tourance Next 2 E KAROO Karoo 4: la "quadratura del cerchio"

Chiaramente come ogni progetto, anche quello dei due pneumatici Metzeler, ha iniziato a sentire il peso degli anni e si sono trovati a non essere più adatti e soprattutto adeguatamente performanti, nell’utilizzo sulle nuove maxi enduro di ultima generazione; moto sempre più potenti , pese, e con caratteristiche tali da richiedere prestazioni sempre maggiori al pneumatico  utilizzato

Per questo Metzeler, dopo un importante studio progettuale e una lunga fase di collaudo, ha proposto l’evoluzione dei due pneumatici “simbolo” dell’ Adventuring, dovutamente ridisegnati e progettati, che altro non sono che il Tourance Next 2 per un uso maggiormente stradale  , e l’attesissimo Karoo 4 , pneumatico di carattere più strettamente fuoristradistico ed adatto ad un utilizzo 50% strada e 50% off road.

Li abbiamo provati in occasione della presentazione stampa avvenuta presso la bellissima struttura di Enduro Republic presso Grazzano Visconti (PC)

Ma vediamo le loro caratteristiche e il loro comportamento.

Partiamo subito dal Karoo 4, la novità più attesa dal pubblico “adventourning” che utilizza le proprie maxi enduro su percorsi misti, e spesso anche impegnativi per quanto riguarda l’off road.

Il nuovo Karoo 4 nasce con l’intento di compensare quelle lacune che il Karoo 3 portava con se a causa di una vetustà del progetto. L’obiettivo principale, e cioè quello di renderlo sicuro ed affidabile sul bagnato, è stato pienamente centrato. Il nuovo Karoo 4 è divenuto estremamente confidenziale sull’asfalto bagnato, permettendo una guida solida che scongiura  definitivamente quella sensazione di chiusura che il 3 dava sull’anteriore.

Grazie al nuovo disegno del battistrada (brevetto DETRATEC)  e alla tipologia di mescola utilizzata (tecnologia DYMATEC), il nuovo Karoo 4 si è trasformato in un pneumatico da lunga percorrenza, adatto al viaggio autostradale anche a pieno carico, più silenzioso del precedente e soprattutto molto più performante nella guida tra i tornanti.

Il top della prestazione deriva dall’utilizzo in off road. Il Karoo 4 sembra nato per un utilizzo quasi specialistico, tanta è la sensazione di controllo e di trazione su i fondi instabili e soprattutto sul fango, vero tallone di Achille del precedente modello.

Il nuovo Karoo 4 ha tanta direzionalità, e soprattutto, grazie al nuovo e funzionale disegno del tassello, scarica rapidamente fango e detriti permettendo un attacco e una trazione da riferimento. In alcune tipologie di terreno non è inferiore addirittura al “cugino” Karoo Extreme. 

Ciò è dato non solo dalla conformazione del battistrada ma anche dall’utilizzo della mescola (mono mescola carbon black) e dalla struttura con cintura d’acciaio zero gradi e tecnologia a tensione variabile INTERACT.

Tutte queste caratteristiche pongono i Karoo 4 al “centro dei desideri” di quel motociclista che utilizza la propria maxi enduro non solo su strada sui tornanti, e non solo sul  fuori strada impegnativo, ma la vuole utilizzare a 360 gradi, in tutte le condizioni, senza però dover rinunciare a quelle prestazioni di affidabilità e sicurezza necessari per gestire moto pesanti e molto potenti oggi presenti su  mercato. Un compito arduo e un obiettivo che Metzeler è riuscita  a raggiungere! 

Il nostro parere è che con il Karoo 4 Metzeler ha “alzato l’asticella” del livello tecnologico del proprio pneumatico, ponendosi come riferimento del settore Adventuring!

L’altra novità, sempre molto attesa, riguarda il TOURANCE NEXT 2, il pneumatico ideato per l’utilizzo prettamente turistico e performante in ambito stradale.

Una gomma resa famosa come equipaggiamento delle bicilindriche tedesche, capace di macinare grandi percorrenze con un carattere rigoroso e solido.

Anche per il Next si ripete il discorso del Karoo. Gomma di ottimo livello ma ormai arrivata al “fine corsa” a causa del progetto ormai datato e alla grande progressione tecnologica delle motociclette su cui poteva essere montato.

Moto “Dual” di grandi prestazioni come quelle attuali, dove si arrivavo a toccare anche i 150/160 cavalli, necessitano di  pneumatici che abbiano caratteristiche di grip che, soprattutto su asfalto,  determinino  una garanzia di sicurezza e uno standard di guidabilità elevatissimo.

Le nuove mescole con polimeri liquidi nate dalla tecnologia METZELER HYPERBASE, rendono TOURANCE Next 2 un riferimento in termini di performance in frenata e sul bagnato , migliorandolo nettamente rispetto al predecessore.

Per chi cerca una guida “sportiva” e ama aggredire cordoli e tonanti, può trovare il giusto prodotto con questo pneumatico che, grazie alla struttura radiale con cintura d’acciaio zero gradi e la tecnologia INTERACT, permette angoli di piega notevoli e prestazioni di tenuta da riferimento!

Il Next 2 è principalmente un pneumatico stradale da lunga percorrenza, come è il suo DNA di origine, ma non disdegna un utilizzo su un fuori strada leggero, che permette al moto turista di avventurarsi alla scoperta di angoli di natura meno frequentati. Chiaramente data la conformazione del battistrada non è un pneumatico adatto ad un off road impegnativo, ma resta affidabile e sicuro nella percorrenza di tratti sterrati e strade bianche

Parlando del battistrada, il progetto Metzler si è concentrato su diverse aree di sviluppo, che vanno dal disegno a pi greco  (– π –),  all’utilizzo di mescole e cinture accuratamente studiate per garantire prestazione costante, un consumo graduale e una lunga durata .

Il Next 2 porta in dote una serie importante di brevetti e tecnologie ( Multi-Pitch Knob Layout/DYMATEC..) che ne fanno un vero progetto tecnologico votato alla sicurezza e alla performance delle grosse e potenti Maxi Enduro attualmente proposte dal mercato.

I due nuovi prodotti Metzler occupano un settore di mercato oggi importantissimo e strategico. Il mondo delle maxi enduro /cross over ad alte prestazioni rappresentano infatti il segmento oggi più “gettonato” del mondo motociclistico. Metzler come da tradizione si pone in questo segmento con grande determinazione, impegno ,studio ed investimenti importanti, mettendo a disposizione un prodotto che può soddisfare il motociclista più esigente a cui dedica dei pneumatici di altissimo livello prestazionale.

Testo e tester: Pietro Bartolomei
Foto: Marco Campelli (Metzeler)

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più